Home Itinerari di viaggio Thailandia il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla

Thailandia il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio, zaino in spalla, di un mese nella bellissima terra del sorriso.



Maps : Thailanidia



Informazioni generali


Capitale

Bangkok


Moneta

Bath THB (consultare questo convertitore per tutte le informazioni sul cambio).
Il Bath non è possibile reperirlo in Italia e quindi occorre “procurarselo” direttamente in Thailandia, cambiando gli euro (cambiate solo banconote “nuove” perché quelle vecchie, rovinate, scritte, sporche o anche solo con un piccolo taglio, non sono accettate) nei vari exchange presenti in ogni città.
E’ possibile anche ritirare i bath presso degli sportelli ATM con le carte Mastercard, Visa, Visa Electron, Maestro e Cirrus. La commissione dipende dalla vostra banca ma all’incirca si aggira sui 5 euro per prelievo.


Quando andare

Il clima della Thailandia è di tipo tropicale monsonico.
La temperatura dell’aria e dell’acqua è molto alta tutto l’anno nella gran parte del paese, i mesi più caldi sono quelli tra Marzo e Maggio con picchi più elevati nel mese di Aprile.

  • Il Nord della Thailandia ha temperature leggermente più basse nei valori minimi ed è la zona meno piovosa del paese.
    Nelle regioni settentrionali durante i mesi invernali (soprattutto a gennaio) le temperature notturne sono più fresche e si aggirano intorno ai 13°C. Nel mese di Marzo le temperature ricominciano a salire e raggiungono il picco tra Aprile e Maggio, con valori che durante il giorno toccano anche i 40°C ma che mediamente si aggirano intorno ai 36°C.
    Nelle zone più interne il caldo diventa soffocante, specialmente da Febbraio a Giugno. Con il mese di Maggio arrivano i monsoni che portano le precipitazioni più abbondanti dell’anno e che si protraggono fino al mese di Settembre, con un picco massimo tra fine Luglio ed inizio Settembre quando anche l’umidità ed il caldo diventano opprimenti.
  • La stagione secca al nord va da Novembre a metà Aprile ed è anche la migliore per un viaggio alla scoperta delle spiagge e del mare cristallino nella costa sud occidentale (zona Phuket)dove le piogge si concentrano nei mesi che vanno da Maggio ad Ottobre e sono molto intense soprattutto tra Settembre ed Ottobre. Il periodo ideale per visitare questa zona della Thailandia va da Dicembre a Marzo.
  • Nella costa sud-orientale che si affaccia al Golfo di Thailandia le precipitazioni si concentrano nei mesi tra Ottobre e Dicembre e sono molto abbondanti rispetto al resto del paese. Piove infatti quasi 20 giorni al mese. E’ consigliabile frequentare le località della costa orientale (come Koh Samui) da fine Gennaio a metà Aprile

Passaporto e Visti

Il passaporto è necessario per un viaggio in Thailandia. Deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e almeno due pagine libere per l’apposizione del visto. I turisti, per legge, sono tenuti a portare sempre con sé il proprio passaporto originale. Si sono verificati casi (rari) di turisti arrestati perché sprovvisti del documento. Per i cittadini italiani, il visto non è necessario per soggiorni (motivi di turismo) non superiori ai trenta giorni. All’arrivo in Thailandia per via aerea viene apposto sul passaporto un timbro che consente la permanenza nel Paese per 30 giorni. In caso di varco di frontiera terrestre, tale periodo può invece essere limitato a 15 giorni. Visti turistici di più lunga durata o altre tipologie di visto (studio, lavoro, ecc.) sono da richiedere all’Ambasciata thailandese presente in Italia.
La permanenza oltre i termini e’ considerata reato e porta all’arresto laddove non si paghi la multa relativa.

AGGIORNAMENTO COVID 19 (NOVEMBRE 2020) : Le autorità thailandesi hanno prorogato al 15 gennaio 2021 lo stato di emergenza nazionale decretato il 26 marzo in risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19. Non sono consentiti i transiti aeroportuali. Rimangono chiuse dal 21 marzo tutte le frontiere terrestri. Visto d’ingresso: Le istanze di autorizzazione all’ingresso in Thailandia devono essere presentate all’Ambasciata thailandese competente in base al Paese in cui ci si trova.
Il governo della Thailandia ha approvato una nuova proroga fino 31 gennaio 2021 per i visti dei cittadini stranieri nel Paese.
Vi rimandiamo al sito di Viaggiare Sicuri per ogni informazione sul caso.


Vaccinazioni e rischi sanitari

Per delle vacanze in Thailandia, i viaggiatori italiani non hanno l’obbligo di sottoporsi a nessun tipo di vaccinazione.
In ogni caso è comunque strettamente consigliato rivolgersi al proprio medico curante per sapere quali sono le precauzioni e le profilassi a cui sottoporsi. Fra i vaccini per la Thailandia che è maggiormente consigliato fare c’è la vaccinazione contro la febbre gialla, che è invece imposta a:

  • viaggiatori superiori all’anno di età provenienti da Paesi in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione;
  • viaggiatori che hanno transitato per più di 1 ora nell’aeroporto di un Paese in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Fra i vaccini per la Thailandia consigliati ci sono quelli per:

  • Epatite A – B;
  • Difterite;
  • Tifo (febbre tifoide);
  • Polio;
  • Tubercolosi;
  • Colera;
  • Tetano.

Uno dei vaccini consigliati da effettuare prima di andare in Thailandia è, quindi, quello anticolerico, che non solo previene questa patologia, poco diffusa in città ma endemica nelle aree rurali, ma aiuta anche a impedire l’insorgenza di altri sintomi gastrointestinali e le intossicazioni da cibo contaminato. La malaria è invece una patologia assente nelle principali città del Paese, come Bangkok, Chiang Mai e Phuket. Può esserci invece il rischio di contrarre la malattia nelle zone rurali, collinari e boschive della zona meridionale della Thailandia. La profilassi antimalarica di tipo A e D è consigliata se ci si reca nei territori al confine con Myanmar e Cambogia. Oltre a questi vaccini per la Thailandia prima della partenza è necessario controllare di essere coperti per tutte le vaccinazioni previste dal Programma Nazionale Italiano e di non aver saltato alcun richiamo.


Assicurazione e consigli

In Thailandia l’assistenza sanitaria pubblica e privata è generalmente buona ma, in caso di necessità, però potresti dover fronteggiare spese per cure mediche piuttosto elevate, con un ricovero per frattura che può costare ben oltre 12.000€.
Per goderti un tour della Thailandia tranquillo e senza pensieri ti consigliamo vivamente di sottoscrivere una assicurazione sanitaria.
Noi ti consigliamo (per esperienza personale) l’Assicurazione sanitaria Travel Care di Allianz Global Assistance che provvede al rimborso delle spese mediche sostenute coprendo anche i costi dell’eventuale rimpatrio aero-sanitario.

Per tutelarti poi dalle spiacevoli conseguenze dei disagi causati dalle compagnie aeree, ti consigliamo di aggiungere alla tua Travel Care le garanzie aggiuntive che riguardano il ritardo aereo, che copre le spese sostenute a causa del ritardo del volo, e il bagaglio, che rimborsa le spese legate all’acquisto di beni di prima necessità seguenti al ritardo nella consegna o allo smarrimento del bagaglio, incluse le spese sostenute in caso di furto dello stesso.
Nelle principali città della Thailandia e nei luoghi caratterizzati da grande affluenza turistica, i furti sono piuttosto comuni: per proteggerti dai disagi legati al furto dello smartphone o all’utilizzo fraudolento della carta SIM, puoi sottoscrivere la garanzia Mobile di Travel Care, che ti tutela anche in caso di danni accidentali.


Sim e Internet

Le principali compagnie telefoniche thailandesi sono principalmente due : Ais e Dtac.

E’ possibile comprare la scheda sim in Thailandia direttamente in aeroporto e iniziare a telefonare e a navigare da subito sul web. La sim può però essere acquistata anche nei centri commerciali, nei negozi dei gestori siti nelle città, nei FamilyMart, nei supermercati Tesco o anche nei 7eleven sparsi ovunque e aperti 24 ore su 24.
Prima di acquistarla leggi però con attenzione ciò che comprende il pacchetto e confrontalo con quello degli altri gestori. In aeroporto sono uno accanto all’altro ed è facile confrontarli velocemente e scegliere il migliore, e sono soprattutto messi in evidenza i pacchetti per i turisti che includono spesso giga illimitati per un determinato periodo di tempo e un credito cospicuo per le telefonate.
Per istallare la scheda sim dovrai solo consegnare il tuo telefono al personale del punto vendita insieme al tuo passaporto, e lui penserà sia alla registrazione (per via delle leggi antiterrorismo ogni sim della Thailandia deve essere abbinata a una persona fisica), all’inserimento nel tuo telefono e all’attivazione. Non appena ti riconsegnerà il telefono (roba di un minuto di attesa) sarai già pronto per telefonare e navigare sul web.
Se finirai il credito previsto dal tuo piano potrai sempre ricaricarla recandoti o nel punto vendita del gestore telefonico, o nei 7eleven, od online pagando con carta di credito o paypal.




Thailandia il nostro itinerario di viaggio

Bangkok : 6 giorni

Bangkok è la città alla quale arriverete e, quasi sicuramente anche la città dove lascerete la Thailandia. Non è descrivibile, cercare di riassumerla in poche righe è impossibile. O la si ama, o la si odia.
Il viaggiatore che arriva a Bangkok viene colpito da un’impressionante ed apparentemente impenetrabile groviglio di strade, da moderni grattacieli e per un istante potrebbe avere la sensazione di non sapere da dove cominciare. Non preoccupatevi però perché, sin da subito, comincerete a sentirvi pienamente a vostro agio. Il panorama e le meraviglie di questa straordinaria metropoli, dove le antiche tradizioni si fondono con lo stile contemporaneo, vi colpiranno subito. Rimarrete incantati ed affascinati dall’ incredibile vitalità di questa sorprendente città la cui principale caratteristica si può riassumere proprio nel connubio tra semplicità e gentilezza della gente e modernità del contesto.

Bangkok
La vista spettacolare di Bangkok dalla Golden Mount
  • Giorni: 6
  • Attività principali: Wat Arun, Gran Palazzo Reale, Wat Pho, Chatuchak Market, Chinatown, Maekhlong Market (il mercato del treno), Amphawa market (il mercato galleggiante).
  • Come muoversi: Metropolitana, Skytrain, Bus e Tuk-Tuk.
  • Budget: 40 euro al giorno (per due persone)
    – 25 euro camera doppia, con aria condizionata, nel quartiere vecchio di Bangkok;
    – 10 euro per mangiare pranzo e cena nei tantissimi baracchini della città (Pad Thail costo medio 40-45 bath);
    – 5 euro per spostamenti utilizzando metropolita, skytrain e bus.


Potrebbero interessarti i nostri articoli su Bangkok:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla


Ayutthaya : 1 giorno da Bangkok

Nell’organizzazione di un viaggio in Thailandia, Ayutthaya è una di quelle mete da non perdere assolutamente. Lo splendore delle sue rovine, antica testimonianza di un passato grandioso e glorioso sono luoghi che valgono, da sole, l’intero viaggio in Thailandia

Guida alla visita di Ayutthaya
La nostra guida per una visita alle rovine di Ayutthaya, l’antica capitale della Thailandia
  • Giorni: 1
  • Attività principali: What Mahathat, Wat Phra Si Sanphet, Wat Lokayasutharam, What Chai Wattanaram.
  • Come muoversi: Raggiungere la città in treno e girare nelle rovine in bicicletta.
  • Budget: 10 euro (per due persone)
    – 5 euro per il noleggio, giornaliero, dello scooter. Per il noleggio giornaliero invece della bicicletta il costo è di 1 euro per persona.
    – 5 euro per un pranzo, due persone, in uno dei tanti baracchini/ristoranti vicini alle antiche rovine.

Lopburi : Mezza giornata

Uomini adulti armati di fionde, vecchiette con pali lunghi 2 metri e coccodrilli giocattolo che danno capolino dalle vetrine dei negozi: viaggiatori benvenuti a Lopburi, la città invasa dalle scimmie.
Lopburi è una tranquilla cittadina, al centro della Thailandia, che dista circa 145 Km dalla capitale della Thailandia, Bangkok e circa 65 Km dall’antica capitale Ayutthaya.
Deve la fama principalmente alle sue antiche rovine dei templi e ad un vivace e cospicuo branco di scimmie dispettose che hanno letteralmente invaso la città.
Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla

Scimmietta a Lopburi
Piccola scimmietta nella città di Lopburi

Sukhothai : 3 giorni

Ubicato nel cuore della Thailandia, a quasi 450 km dalla capitale Bangkok, il Parco storico di Sukhothai, con le sue rovine ed i suoi Buddha cosi perfettamente conservati è veramente, a nostro avviso, il parco storico più bella dell’intera Thailandia. Meta che molti turisti non raggiungono, che erroneamente non inseriscono in un itinerario di viaggio, forse perché non semplicissima da raggiungere, Sukhothai e le sue antiche rovine sono oggi la vera perla nel centro della Thailandia. 

Wat Si Chun
L’incredibile Buddha di 15 metri all’interno del Wat Si Chum
  • Giorni: 3
  • Attività principali: Complesso del Wat Mahathat, Wat Si Sawai, Wat Si Chum, Wat Saphan Him.
  • Come muoversi: Il parco e le sue rovine sono visitabili in bicicletta o con lo scooter.
  • Budget: 15 euro (per due persone)
    – 5 euro per camera doppia, con ventilatore e colazione inclusa.
    – 2.5 euro per il noleggio, giornaliero, dello scooter. Per il noleggio giornaliero invece della bicicletta il costo è di 1 euro per persona.
    – 2.5 euro per un pranzo, due persone, in uno dei tanti baracchini/ristoranti vicini alle antiche rovine.


Potrebbero interessarti i nostri articoli su Ayutthaya, Lopburi e Sukhothai:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla


Chiang Mai : 6 giorni

Il nostro viaggio in Thailandia continua e, dopo un bus e quasi sette ore di viaggio, raggiungiamo, da Sukhothai, la bellissima Chiang Mai, la capitale del nord della Thailandia.
Chiang Mai è una città stupenda, meta di tantissimi backpacking e nomadi digitali viste le tante attrazioni, le tanti attività e i tanti servizi che offre. Una città a misura d’uomo dove perdersi tra templi (ne conta più di 200), mercati locali e attrazioni magnifiche!
Ma Chiang Mai conserva, nel suo intimo, il cuore di una Thailandia che pian piano sta svanendo. Il cuore dolce, puro e innocente della gente locale, sempre pronta a regalarti un sorriso e anche di più.

Tour templi Chiang Mai
Marcella davanti ad uno degli oltri 300 templi della città di Chiang Mai
  • Giorni: 6
  • Attrazioni principali: Doi Suthep, Tour dei templi della città, Elephant sanctuary, Tour dei mercati della città.
  • Come muoversi: Tuk-Tuk o Tuk-Tuk collettivi per raggiungere le attività fuori dalla città vecchia; rigorosamente a piedi o in bicicletta per muoversi all’interno della città vecchia.
  • Budget: 25 euro (per due persone)
    – 15 euro per camera doppia con aria condizionata e colazione inclusa;
    – 5 euro per spostamenti verso le attività al di fuori della città vecchia;
    – 5 euro attività varie
    – 50/60 euro a persona per l’esperienza con gli elefanti


Leggi i nostri articoli sulla città e su cosa fare a Chiang Mai:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla


Chiang Rai : 3 giorni

Chiang Rai è una località della Thailandia, situata nella regione settentrionale a poca distanza dal confine con il Laos e il Myanmar. La città è stata fondata nel 1262 dal re Mangrai diventando la prima capitale della potente dinastia fino a quando nel XVI secolo non viene conquistata dai Birmani. Chiang Rai non è esattamente una città turistica, ma rappresenta una tappa importante per visitare la regione circostante ricca di parchi naturali. Nota per essere parte del Triangolo d’Oro, il punto di incontro tra Thailandia, Laos e Myanmar, lungo il fiume Mekong, Chiang Rai può contare comunque su alcuni attrazioni interessanti come il Wat Rong Khun

Buddha Blue Temple
Grande Buddha all’interno del Blue temple, il tempio più bello di Chiang Rai
  • Giorni: 3
  • Attrazioni principali: White Temple, Karen village, Triangolo d’oro, Tour dei templi della città, Tour dei mercati della città.
  • Come muoversi: Tuk-Tuk o Tuk-Tuk collettivi per raggiungere le attività fuori dalla città vecchia; rigorosamente a piedi o in bicicletta per muoversi all’interno della città vecchia.
  • Budget: 25 euro (per due persone)
    – 15 euro per camera doppia con aria condizionata e colazione inclusa;
    – 5 euro per spostamenti verso le attività al di fuori della città vecchia;
    – 5 euro attività varie
    – 50/60 euro a persona per tour nella provincia di Chiang Rai

Leggi i nostri articoli sulla città e su cosa fare a Chiang Rai:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla


Phuket e Isole Similan : 3 giorni

Dolcemente affacciata sul Mare delle Andamane (Oceano Indiano), Phuket è la più grande isola della Thailandia ed è anche la principale destinazione turistica e balneare della nazione. Grazie ad una incredibile varietà di flora e fauna, alla presenza di una catena montuosa che la attraversa da nord a sud lungo la costa occidentale e al suo mare bellissimo, l’isola offre paesaggi e atmosfere indimenticabili che le sono valse il soprannome di “Perla del Sud”.
Da Phuket è facile raggiungere un gran numero delle stupende isole, nel mare delle Andamane, della Thailandia. Tra queste vi consigliamo sicuramente il paradiso delle Isole Similan. Il tour, in giornata, partendo da Phuket è caro ma ne vale assolutamente lo sforzo.

Marcella alle Isole Similan
Parco Marino delle Isole Similan, non è un paradiso?

Ti lasciamo qui sotto la nostra guida alla visita del Parco marino delle isole Similan:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla


Phi Phi Island : 3 giorni

Le Phi Phi Island non hanno bisogno di presentazioni. Erano, sono e saranno probabilmente per sempre le isole più famose di tutta la Thailandia!!!
Grazie ad un mare favolosospiagge paradisiache, panorami unici e anche grazie al film “The Beach” di Leonardo Di Caprio che le ha portate ad una ribalta mediatica pazzesca, sono divenute una meta imperdibile in un viaggio nella terra del sorriso. 
Le Phi Phi Island sono un arcipelago composto da quattro isole principali che sono: Koh Phi Phi Don (unica isola dove è possibile pernottare), Koh Phi Phi Leh, Koh Pai (più conosciuta come Bamboo Island) e Koh Yung (detta anche Mosquito Island). 

Monkey beach
Marcella in compagnia di una simpatica scimmietta nella monkey beach.
  • Giorni: 3
  • Attrazioni principali: Maya Bay, Monkey beach, Bamboo Island, Pileh Lagoon, View point Koh Phi Phi Don,
  • Come muoversi: Sull’isola non è possibile ne muoversi in auto , ne in bicicletta. L’unico modo è rigorosamente a piedi. Ma non preoccupatevi, le distanze non sono enormi. Tutte le attività fuori da Koh Phi Phi Don sono raggiungibili con le long boat, le tipiche imbarcazioni thailandesi. Se decidete di raggiungere le varie mete in autonomia, contrattate sempre prima il prezzo con il thailandese di turno.
  • Budget: 85/90 euro (per due persone)
    – 25 euro per camera doppia con aria condizionata e colazione inclusa;
    – 15/20 euro per spostamenti verso le attività al di fuori di Koh Phi Phi Don;
    – 10 euro per pranzo/cena in un ristorantino con vista mare;
    – 20/30 euro a persona per tour giornaliero alla scoperta delle bellezze delle Phi Phi Island,

Koh Kradan e Koh Ngai : 4 giorni

Sei alla ricerca di un luogo da favola? Mare cristallino, spiaggia bianchissima e panorami da urlo? Allora abbiamo la meta giusta per te : Koh Kradan e Koh Ngai, le isole dell’arcipelago di Trang.
La magnifica Koh Kradan è un isola costellata di sottili spiagge di sabbia bianca vellutata, lambite da acque calde e poco profonde. Dalla sua spiaggia principale, sulla costa ovest dell’isola, è possibile ammirare lo splendido panorama che spazia sul mare turchese fino a Koh MukKoh Libong e alle formazioni carsiche. L’acqua è cristallina, pulita, limpida e molto invitante mentre all’ interno dell’isola c’è ancora una piccola, ma lussureggiante macchia di giungla.

Koh Kradan
Guida alla visita dell’isola di Koh Kradan

L’atra isola che abbiamo deciso di scoprire e nella quale abbiamo deciso di soggiornare (e vivamente ti consigliamo di inserire nel tuo itinerario) è stata Koh Ngai. L’isola, conosciuta anche con il nome di Ko Hai è piccolissima. Stiamo infatti parlando di 4 km di lunghezza per 2 km di larghezza e sole due spiagge, sulle sponde opposte, collegate tra loro da un sentiero che attraversa una piccola foresta.
La spiaggia dorata lungo la costa orientale scende nell’acqua turchese dal fondo sabbioso e termina presso uno spaventoso drop-off della barriera corallina che offre condizioni ottimali per lo snorkeling. Sarà un piacere tuffarsi in queste acque e nuotare in compagnia di pesci, gialli, rossi, verdi, azzurri. Dall’alto l’isola è facilmente riconoscibile. Infatti, la sua forma triangolare la rende inconfondibile.

Leggi i nostri articoli relativi alle Phi Phi Island, all’isola di Koh Kradan, all’isola di Koh Ngai e Ao Nang:

Thailandia : il nostro itinerario di viaggio zaino in spalla



Restiamo in contatto : Seguici sui nostri social




Cosa mangiare in Thailandia

Pad Thai - Piatto tipico della cucina Thailandese
Pad Thai – Piatto tipico della cucina Thailandese

La cucina thailandese è diventerà, fin da subito, una delle vostre cucine preferiti. Le preparazioni principali sono il celebre Pad Thai (ovvero noodles con uova, tofu, pollo o gamberetti, verdure ed una spolverata di arachidi), zuppe a base di latte di cocco insaporite da paste di curry e, tra i dolci, il mango servito con sticky rice.
Al ristorante si spendono di solito meno di 10€ in due, lo street food ovviamente è ancora più economico (ed è quello che assolutamente consigliamo).



E’ sicuro viaggiare in Thailandia?

La Thailandia è uno dei Paesi più sicuri dell’Asia: per non avere problemi ti basterà rispettare le normali regole di sicurezza. Per non attirare i ladri, sii semplicemente discreto e fai attenzione in particolare sui mezzi di trasporto. Tieni d’occhio i tuoi effetti personali e le tue tasche. Soprattutto nelle città vengono commessi relativamente spesso i seguenti reati: scippi con moto, borseggi e reati riconducibili a persone conosciute di sfuggita al bar. Si raccomandano le misure precauzionali seguenti:

  • aggiornarsi preventivamente sulla possibilità di disordini, manifestazioni o proteste ed evitare accuratamente di prendervi parte;
  • tenersi informati sulla situazione seguendo telegiornali e stampa;
  • dichiarare la propria presenza nel Paese asiatico alle istituzioni competenti della propria nazione;
  •  rispettare i codici di abbigliamento;
  •  non alzare mai la voce in pubblico o fare scenate;
  •  mai toccare la testa di un Thai, o puntare i piedi nella sua direzione, è considerato profano;
  •  non dissacrare templi o monasteri salendo sulle statue per scattare foto, è severamente proibito;
  •  attenzione ai borseggiatori, mai portare cose di valore in giro.

Nella maggior parte dei casi tutte le località turistiche più frequentate dai viaggiatori stranieri sono abbastanza sicure. Vi rimandiamo, anche qui al sito di Viaggiare Sicuri per tutte le informazioni.



Profilonomade – Il blog di viaggi di Danilo e Marcella


Continua a seguirci sui nostri social:


Se le nostre avventure intorno al mondo ti piacciono e i nostri consigli di viaggio ti risultano utili, sostienici in maniera tale che possiamo continuare a scriverne. GRAZIE DI CUORE!


ISCRIVITI ALLA NOSTRA MAILING LIST:





You may also like

Leave a Comment